Perché funziona lo yoga?

img-logo

La chiave è l’attenzione, che trasforma un movimento automatico e meccanico in uno sentito e consapevole. Come mi sento, cosa fa il corpo, come respiro? Le domande e le sensazioni mantengono l’attenzione dentro il corpo, costringono la mente a restare nel corpo: in tal modo lo stato di separazione corpo-mente che sperimentiamo abitualmente si dissolve per lasciare il posto a uno stato di unità, di yoga appunto. Viviamo in un mondo in cui usiamo la nostra attenzione sempre meno efficacemente saltando da un’attività all’altra, senza concederci il tempo di occuparci di noi stessi e ascoltarci. Nella pratica yoga il nostro essere profondo può davvero esprimersi attraverso il corpo.
Perché lo yoga funzioni, basta rispettare alcune semplici regole:
movimenti lenti e dolci, mai forzati: meno sforzo = maggiori risultati
movimenti consapevoli e non meccanici: ascoltare le sensazioni e seguire il ritmo del corpo e del respiro
adattare i movimenti in modo che mi facciano stare bene
ascoltare, osservare, confrontare, sentire
fare delle PAUSE
fare errori
Divertirsi