L’IMPORTANZA DI SEDERSI SUGLI ISCHI

Gli inglesi, che linguisticamente parlando vanno sempre dritti al punto, li chiamano sitting bones perché è proprio questo che sono: le ossa sulle quali dovremmo sederci. Quando ci appoggiamo sugli ischi la nostra posizione seduta è facile, naturale, favorisce l’allineamento e non costa fatica. Purtroppo non sempre succede così e molte persone, per cattiva abitudine o mancanza di consapevolezza,  rinunciano a questo sostegno naturale offerto dal corpo e si siedono sul coccige o sul pube. Con  effetti molto negativi sulla colonna, le cui curve vengono accentuate o cancellate: questo costringe i muscoli del tronco a contrarsi più del dovuto  e risulta in una maggiore fatica di tutto il ns sistema per stare seduti

Nel video di oggi andiamo proprio a risvegliare la consapevolezza di queste 2 ossa per ritrovare una posizione seduta più sana, equilibrata e meno stancante. Se per lavoro passiamo molte ore della giornata seduti, questi movimenti aiutano il nostro corpo a non accumulare tensioni inutili.